27500909_1700519936651009_5381015836200568098_oComplimenti alla Pro Loco di Tornimparte (AQ) , rappresentata dal presidente della Pro Loco e Consigliere Nazionale Unpli, Domenico Fusari, per la vittoria del 2° premio del Concorso dell’UNPLI (Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia) “Salva la tua Lingua Locale”. In particolare hanno prodotto i testi vincenti la Scuola Secondaria di 1° Grado G. Verne con le poesie di: Alessio Vittorini, 3B  “La Transumanza”; Asia Izzi , 1C “ La Festa di Alloui” ( La festa di Halloween ) e dalla Scuola Primaria A. Gigante-G. Porto” di Tornimparte (AQ) con le poesie di: Nicolò Fiore,  classe V  “Le Muntagne dde Turnimparte”  (Le montagne di Tornimparte ); Di Girolamo Alessandro, Andrea Fiori, Valeria Fischione, Hassouna Walid, Selmai Ajsche, classe IV  “ Te Pare Gnenti” ( Ti sembra  niente)

Alla presenza di un vasto pubblico fatto dagli studenti e dai loro insegnanti si è svolta il 3 febbraio 2018 – nella prestigiosa sala della Protomoteca in Campidoglio a Roma, a partire dalle ore 10.00 – la cerimonia di premiazione delle scuole che hanno aderito al progetto. Il dialetto e le lingue locali portano con se la storia e la tradizioni dei nostri territori; sono certamente la lingua delle emozioni ma anche quella della famiglia.

La bella manifestazione, davvero un’autentica ricchezza culturale, mira alla tutela e alla valorizzazione dei dialetti, un patrimonio immateriale che rischia di disperdersi alla luce di una globalizzazione selvaggia e a causa dello spopolamento di piccole aree geografiche del nostro Paese. Con l’impeto di una intransigenza culturale volta a difendere le varie origini e le proprie radici. Il dialetto – ha detto nel suo discorso di saluto in fase di apertura della cerimonia il presidente delle Pro Loco d’Italia, Antonino La Spina– “è la memoria del passato, un segno indelebile di appartenenza al luogo di origine, un amore incondizionato verso le proprie radici. Da custodire, divulgare e tramandare”.

27500524_2109007319329834_4721590257927183005_oTutti siamo perfettamente convinti che il dialetto è una dimensione affettiva della comunicazione. Lo spettacolare ed importantissimo evento culturale è stato organizzato in collaborazione con Legautonomie Lazio, il Centro di documentazione per la poesia dialettale “Vincenzo Scarpellino”, il Centro Internazionale Eugenio Montale e l’Ong “Eip-Scuola Strumento di Pace”.

Premiato, tra gli altri, con una menzione d’onore l’Istituto Comprensivo Galice di Citavecchia plesso Papacchini, con la poesia Le Regole scritta dagli alunni della quinta A e della quinta B. Lo stesso – diretto dalla Dirigente scolastica Lucia Matarazzo e rappresentato dal referente insegnante Maria Letizia La Noce – ha conquistato l’ambìto riconoscimento con due poesie nel contesto del progetto “Armonie del tempo” curato dall’artista allumierasca, Agnese Monaldi. Lei e una poetessa estemporanea e regina indiscussa della sestina oltre che persona di grande bontà ed umanità dedita al volontariato.

Per l’Alto Aterno ha presidiato la bella manifestazione la Presidente della Pro Loco di Montereale, Linda Giorgi. Di seguito l’ottava di saluto della poetessa estemporanea Agnese Monaldi.

(estratto dall’articolo pubblicato da ilcapoluogo.it)